Bahamas - Il mare dai mille colori



  
Le Bahamas sono una delle migliori destinazioni del mondo sia per i vacanzieri in cerca di sole e spiagge sia per gli esploratori amanti dell’avventura.  Situate al largo della Florida, le isole Bahamas offrono stupende spiagge di sabbia bianca o rosa, mari dai colori cangianti dall’azzurro al blu, dall’acquamarina al turchese, fondali ricchi di pesci tropicali, barriere coralline, suggestivi panorami accarezzati dalle brezze, da vivere ed ammirare immersi in un modo di vita rilassato in modo ammirevole.
 
Ogni anno più di tre milioni di turisti visitano il paese per crogiolarsi al sole distesi sulle stupende spiagge o per cogliere le innumerevoli opportunità di immersioni, snorkeling, gite in barca, pesca, ma, nonostante il grande numero di visitatori, è facile trovare un tranquillo angolo di paradiso tutto per sé.  Sotto la superficie vi sono circa 4.023 km di pareti oceaniche, caverne sottomarine e buchi blu, nonché pesci tropicali.  Sui fondali vi sono anche numerosi relitti di navi e di aerei.
 
Le Bahamas sono un arcipelago formato da circa 700 isole, 29 isole maggiori e 668 isole minori, delle quali solo una quarantina sono abitate, e da circa 2.500 isolotti corallini più piccoli chiamati cays (pron. “kiis”). Gran parte delle isole sono circondate da barriera corallina e banchi di sabbia e diventano più aride verso sud, dove predomina una vegetazione composta da arbusti e cactus e dove il clima è secco. L'arcipelago ha solo tredici specie native di mammiferi terrestri, tutti pipistrelli, tra cui il più comune è il pipistrello rinolofide. L'unico mammifero terrestre nativo è l'hutia, un roditore in via di estinzione, di colore bruno, delle dimensioni di un gatto, simile ai porcellini d'india. Sulle isole vivono molte creature striscianti, tra cui quarantaquattro specie di rettili.

La superficie totale del territorio è di 13.940 km², la popolazione è di circa 303.611 abitanti per 85% discendenti dagli africani, 12% dagli europei, 3% dagli asiatici e ispanici. Le religioni professate sono battista (32%), anglicana (20%), cattolica (19%) ed, in percentuali minori, metodista, protestante, church of God ed atei.

Il nome Bahamas fu attibuito alle isole da Cristoforo Colombo quando nel 1492 le sue caravelle si arenarono nelle acque basse del meraviglioso mare bahamiano. Così egli chiamò quel luogo affascinante e sconosciuto "baha mar", cioè "acque poco profonde", poi anglicizzato in Bahamas. Sulle isole viveva una popolazione di indiani pacifici i Lucayan, politicamente, socialmente e religiosamente organizzato che si dedicava alla pesca ed alla coltivazione del tabacco. A partire dal 1600, a causa dell posizione geografica, le 
Isole Bahamas furono prese di mira dai piratie dai corsari che spargevano terrore nella regione caraibica assalendo i galeoni spagnoli carichi di tesori, in navigazione tra il Messico e l'Europa.

Nel 1700, durante la Rivoluzione Americana, i Loyalist, inglesi fedeli alla corona britannica e favorevoli allo schiavismo, che rifiutavano di restare negli Stati Uniti dopo la rivoluzione, si trasferirono sulle isole. Nello stesso periodo il corsaro Woodes Rogers ricevette dal governo inglese l'incarico di riportare ordine nelle Isole Bahamas in cambio della nomina a primo Governatore Reale. Fu così che, nel 1783, l'arcipelago divenne Colonia Britannica. Nel 1969, dopo essere entrato a far parte del Commonwealth britannico, ottenne l'indipendenza.

A partire dagli anni '30 le Isole Bahamas diventano la destinazione preferita dal jet set internazionale che dà inizio all'avventura turistica delle Isole Bahamas che diventano la meta turistica ideale.


Notizie Utili
 
 
Documenti:   Passaporto in corso di validità per almeno sei mesi. Se la permanenza è inferiore a 90 giorni, non è richiesto il visto. I passeggeri (compresi i bambini) che transitano dagli Stati Uniti d’America, dovranno essere muniti di passaporto a lettura ottica in regola con la normativa vigente.

Vaccinazioni:  Non sono richieste vaccinazioni.
 
Valuta e Carte di Credito:  La valuta locale è il Dollaro delle Bahamas (B$). Si consiglia, comunque, di portare dollari americani che hanno un miglior cambio rispetto all’Euro. Le maggiori carte di credito sono accettate sia negli alberghi, che nei ristoranti e negozi. Vi sono sportelli bancomat (ATM) sia a Freeport sia nella capitale Nassau.
 
Tasse Aeroportuali:    All’uscita dal paese è richiesta una tassa d’imbarco, a oggi, di 15 US$ da pagarsi in aeroporto nella fase di check in, è consigliabile avere dollari USA in contanti.
 
Clima:  Le Bahamas sono incluse nella fascia climatica temperata. La temperatura è gradevole tutto l’anno e varia tra i 20/22° C invernali ai 28/29° C estivi. La temperatura delle acque, invece, è sempre stabile sui 25° C.
 
Abbigliamento: Abiti estivi freschi di cotone o di lino, abbigliamento informale e comodo. Un pullover di cotone per i locali con aria condizionata e per le serate più fresche. È opportuno, ma non indispensabile, un abito elegante per la sera.
 
Da Non Dimenticare:    Crema solare, repellente per gli insetti, occhiali da sole, cappello e scarpe comode per le escursioni. Binocolo, pellicole molto sensibili e maschera con boccaglio.
 
Lingua:   La lingua ufficiale è l’inglese, parlato da tutti, fatta eccezione per un gruppo di immigrati haitiani che parlano il loro dialetto creolo.
 
Cucina:   La buona cucina è una delle prerogative delle Isole Bahamas.  Il riso è l’alimento base, di solito consumato con fagioli che sono anche l’ingrediente principale di sostanziose minestre preparate con carne e verdura. Il riso, molte volte,  viene sostituito con l’insalata di patate. Abbondante è il consumo di pesce e frutti di mare, in particolare strombo, granchi, aragoste, gamberetti, rombi e tonni. Ottima è la “conch salad”. L’ingrediente di base è il Conch (da pronunciarsi Konk),  un grande mollusco dalla carne prelibata che può essere gustato anche sotto forma di zuppa, con succo di lime e spezie, fritto (conch fritters), cotto al vapore, in insalata, stufato. Tra le carni la preferita è quella di pollo. Ottima la frutta tropicale. Gli hotel, comunque, offrono sempre menù di cucina internazionale. In tutti i locali si possono gustare freschi long drink e cocktail, principalmente a base di rum, che è senz’altro il liquore migliore. Tra le bevande ricordiamo anche i succhi di frutta  e la birra prodotta in loco e la kalik, che, in virtù della sua bassa gradazione alcolica, può essere bevuta anche nelle giornate più calde.
 
Elettricità: 110 Volt, 60 Hz. È necessario avere gli adattatori a lamelle piatte di tipo americano.
 
Fuso Orario:   Sei ore in meno  rispetto all’Italia anche nel periodo dell’ora legale.

Telefono:
Per telefonare dalle Bahamas in Italia il prefisso telefonico è 011-39 seguito dal prefisso di zona (compreso lo 0) e dal numero dell'abbonato. Le SIM italiane non sono utilizzabili, suggeriamo di acquistare una SIM dell'operatore locale.
 
I trasporti locali:   È possibile noleggiare motociclette, scooter, biciclette e, dai 21 anni, auto che è permesso guidare con la patente del paese di origine, solo ed esclusivamente, per un periodo non superiore a tre mesi. Esiste un servizio taxi molto efficiente. Il mezzo più veloce per spostarsi da un’isola all’altra è l’aereo. Il servizio traghetti non è diffuso, ma ci sono alcuni traghetti pubblici che fanno la navetta tra isole non molto distanti.
 
Mance: Non obbligatorie e non dovute nei resorts all-inclusive, ma solitamente nei ristoranti è doveroso lasciare la mancia del 10% o 15%. Molti alberghi e ristoranti aggiungono già sul conto il servizio.
 
Istituzioni:  Le Bahamas sono una monarchia democratica e, facendo parte del Commonwealth, il capo di stato è il monarca d’Inghilterra.
 
 
 
                                                                                                         
 
                                                
clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla

clicca sulla foto per ingrandirla


Le Nostre Proposte
clicca per visualizzare la scheda

Breezes (Bahamas)


Appartenente alla catena Super Club, il resort Breezes Bahamas, immerso in un rigoglioso giardino tropicale, è situato sulla più bella spiaggia di Nassau. Ideale per chi ama gli sport e gli intrattenimenti, si trova a venti minuti ... (continua)

Vai alla Scheda »

Tipologia: Villaggio  | 

Valid XHTML 1.0 Transitional

2007 © QS&P S.r.l - tutti i diritti riservati - p.iva 02558210130 - privacy policy - Realizzato da Internavigare s.r.l.